1 Osservazione Galileiana - 1 marzo 2001
Le condizioni astronomiche estremamente favorevoli di questi giorni ci hanno ispirato questa osservazione Galileiana, che si svolta osservando i "soliti" oggetti del cielo con i "soliti" piccoli strumenti, ma con sottomano un libro di scritti di Galileo Galilei, il primo fra gli uomini a vedere le stesse cose che abbiamo visto noi con i nostri occhi, e soprattutto a comprenderne l'importanza.

Subito dopo il tramonto il cielo ci ha presentato la Luna, Venere, Giove e Saturno, unitamente agli ammassi delle Pleiadi, il Presepe, la cintura e la spada di Orione.

Tutti oggetti furono osservati  da Galileo nel 1610, e ne scrisse nel "Sidereus Nuncius" e in lettere a suoi amici e colleghi.




Torna all'archivio

cfm2004