Serata Osservativa a San Romualdo, 27 luglio 2002








Il 27 luglio 2002, per il terzo anno consecutivo, stato organizzata a San Romualdo una serata osservativa pubblica a San Romualdo, nel campo sportivo posto dietro alla chiesa parrocchiale.

L'unico pianeta presente nel cielo della sera era Venere, luminosissimo e ben visibile al tramonto che ormai prossimo all'elongazione massima orientale. L'osservazione al telescopio ci ha regalato la visione di una piccola ma luminosissima mezza luna.

Con Venere prossimo al tramonto, e prima del sorgere della Luna quasi piena in fase calante, abbiamo avuto modo di osservare qualche oggetto del cielo estivo, stelle doppie appariscenti (la Gamma Del, Albireo, Mizar, la Doppia-Doppia della Lyra) e oggetti deep sky come l'ammasso globulare M13 in Ercole, M27 nella Volpetta (la Dumb-bell Nebula), M57 nella Lyra (la Nebulosa Anulare), Collinder 399 (il mitico Attaccapanni), e cos via.

Un passaggio da Sud Ovest a Nord Est della Stazione Spaziale Internazionale poco dopo le 22 e un Iridium Flare di magnitudine -3 hanno costituito la parte "artificiale" del programma di osservazione.

Come parco strumenti abbiamo potuto contare sul rifrattore di Rosanna Bassi, il rifrattore Pentax di Davide Babini, il doppio rifrattore Antares Callisto + Marte2 di Fiorenzo e Cristina Mazzotti, il rifrattore Nexstar 80 di Paolo Alfieri, il Takahashi 102 di Paolo Morini.

Il nostro amico Claudio Pari era presente con il suo rifrattore da 110 mm autocostruito ma montato questa volta su una bellissima montatura Losmandy GM8, di recentissima acquisizione.

E' stato poi graditissimo ospite Alfredo di Como, astrofilo in vacanza a Ravenna e che ci venuto a trovare unendosi a noi con un riflettore Newton 200 f/4 della Vixen, montato su Great Polaris e corredato di una serie di oculari Nagler e Ultra Wide Angle che ci hanno regalato un paio di campi stellari veramente mozzafiato.



Torna all'archivio

cfm2004